Favole
La puzzola prepotente

La puzzola prepotente

Nel bosco fatato di Narusunumi vivevano anche due sposi così vecchi da non potersi recare in città per la spesa; ma a tutti i loro bisogni pensavano gli animaletti loro vicini di casa. I castori portavano la legna, gli scoiattoli le noci, i leprotti la frutta; le api deponevano il miele sul davanzale; i caprioli provvedevano all'insalata e gli uccellini ai fiori. Per ringraziarli, la vecchina faceva delle torte squisite per tutti.
 La puzzola riuscì a turbare anche quella perfetta armonia. Andò dalla vecchina e pretese l'intera torta; lei rifiutò, perché voleva darne una fetta a tutti, e la puzzola la minacciò con un coltello.
 Quando gli altri animali vennero a saperlo, pensarono a una punizione e si sparsero per il bosco, piangendo, dicendo che la loro vecchia amica era stata uccisa da un bandito.
 Udì la notizia anche la puzzola, che corse alla casa, vide la donna immobile sul letto e credette che fosse morta davvero; allora scoppiò in lacrime disperate.
 Ma la vecchina si alzò improvvisamente, e allora tutti gli animali saltarono fuori dai loro nascondigli e abbracciarono la puzzola pentita.