Favole
La fiaba del treno

La fiaba del treno

Veloci e fate, veloci le streghe,
 svelti stivali dalle sette leghe.
 Rapidi occhi ha la fiaba del treno,
 case, cespugli, tutto in un baleno.
 Guarda, guarda, i covoni di paglia,
 i bimbi giocano un'allegra battaglia.
 Nei prati intorno ecco i cavalli leggeri,
 sulla pianura van veloci i pensieri.
 In un batter d'occhio, in un istante,
 a precipizio come pioggia sferzante,
 stazioni dipinte, tanti colori,
 un fischio chiama; suoni, rumori...
 Ecco un mulino, un fiume, un carretto:
 nel grande verde lo guida un folletto.
 Tutto questo è accaduto in un'occhiata
 ed ogni cosa per sempre se n'è andata.