Favole
Il gufo e la gattina

Il gufo e la gattina

Il gufo e la gattina andarono per mare in una bella barca color verde pisello. Portarono del miele e un sacco di denaro e in una banconota avvolsero il fardello. Il gufo guardò il cielo stellato e cantò con la sua chitarrina, «Oh cara gattina, amore mio adorato, che bella gattina sei tu, sei tu, sei tu, che bella gattina sei tu!»

 La gattina disse al gufo: «Che uccello elegante! Che canto dolce, che voce estasiante! Ti voglio sposare! Non voglio aspettare, ma per l'anello come si può fare?»
 Per un anno e un giorno navigarono lontano, verso la terra dove cresce un albero strano. E lì in un bosco c'era un porcellino, con un anello attaccato al nasino, al nasino, al nasino, con un anello attaccato al nasino.

 «Caro porcellino, mi vendi il tuo anello per un soldino?»
 Il porcellino fece sì con la testina. Così via se lo portarono, il giorno dopo si sposarono. Li sposò un tacchino che stava lì sulla collina. Cenarono con carne tritata e fette di cotognata, usarono posate tuttofare, mano nella mano sulla riva del mare. Danzarono e la luna li stava a guardare. La luna, la luna, danzarono al chiaro di luna.