Favole
Il baule volante

Il baule volante

Un giovane possedeva un insolito tesoro, un vecchio baule in cui bastava infilarsi e premere la serratura perché si mettesse a volare.
 Fu così che un giorno il giovane atterrò in una città dell'Oriente e seppe che in una torre alta era tenuta prigioniera la figlia del re, per impedirle di conoscere l'uomo che l'avrebbe fatta soffrire.
 Il giovane, incuriosito, si infilò nel baule e volò in cima all'alta torre. Entrò da una finestra e la principessa, che dormiva, non lo vide arrivare. Il giovane se ne innamorò a prima vista. La svegliò con un bacio e anche lei si innamorò di lui.
 Poiché lo ritennero venuto dal cielo, il re e la regina non si opposero alle nozze, che vennero fissate di lì a poco. Iniziarono i festeggiamenti, e il giovane contribuì offrendo uno spettacolo di fuochi d'artificio dal suo baule volante. Poi, invece di tornare alla torre, atterrò tra la gente per sapere che effetto avevano fatto i suoi fuochi. Quando però tornò dove aveva lasciato il baule, scoprì che era bruciato per una scintilla di fuoco d'artificio che vi era caduto dentro. Così non poté più volare fino in cima alla torre, e la principessa sta ancora aspettando il suo sposo caduto dal cielo.