Gli gnomi calzolai
Favole
Gli gnomi calzolai

Gli gnomi calzolai

A un calzolaio poverissimo ma pieno di buona volontà successe un fatto strano: una sera lasciò sul deschetto l'ultimo pezzo di pelle che gli rimaneva e il mattino seguente trovò un magnifico paio di scarpe rifinito di tutto punto. Vendette le scarpe e comprò dell'altra pelle, che tagliò subito, ma non fece in tempo a cucirla e la lasciò sul deschetto. Al mattino le scarpe erano bell'e pronte!
 Andò avanti così parecchio tempo, fino a quando il calzolaio e sua moglie, decisi a scoprire il mistero, restarono alzati di notte, nascosti in bottega. Videro arrivare due gnomi che presero la pelle, fecero le scarpe e poi se ne andarono.
 Il calzolaio, però, si era accorto che i due gnomi erano nudi, perciò ordinò alla moglie di cucire degli abiti e lui stesso pensò alle scarpe. La notte, lasciarono tutto sul solito deschetto.
 Gli gnomi apprezzarono molto il pensiero gentile: si vestirono e presero a fare capriole per la contentezza, poi se ne andarono. Da allora non tornarono più, però al calzolaio non mancò mai nulla e lui e la moglie poterono vivere molto serenamente.